Vito Basile

Vito Basile

Mercoledì, 17 Aprile 2024 11:57

Voto Domiciliare e Voto Assistito

VOTO DOMICILIARE

Gli elettori affetti da gravissime infermità che ne rendono impossibile l'allontanamento dalla propria abitazione e gli elettori che si trovino in dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettomedicali, possono essere ammessi al voto domiciliare. Per avvalersi del diritto di voto a domicilio, gli elettori devono far pervenire al Sindaco del Comune di iscrizione nelle liste elettorali, tra il quarantesimo ed il ventesimo giorno antecedente la data di votazione, una dichiarazione (vedi allegato) attestante la volontà di esprimere il voto presso l'abitazione in cui dimorano (art. 1 del D.L. 3 gennaio 2006 n. 1  convertito, con modificazioni, dalla  L.  27 gennaio 2006 n. 22 come modificato dalla legge 7 maggio 2009 n. 46). 

Possono richiedere l’esercizio del diritto di voto a domicilio gli elettori:

1-  affetti da gravissime infermità tali che l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano risulti impossibile anche con l’ausilio dei servizi di cui all’art. 29 legge n. 104/1992 - trasporto pubblico per disabili organizzato dal comune;

2 - affetti da grave infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l’allontanamento dall'abitazione.

La sussistenza dei requisiti deve essere accertata dal funzionario medico designato dall’ASL, con certificato in data non anteriore al quarantacinquesimo giorno antecedente la data della votazione, che attesti l'esistenza delle condizioni di infermità di cui al punto 1, con prognosi di almeno sessanta giorni decorrenti dalla data di rilascio del certificato, ovvero delle condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali di cui al punto 2.

Per le elezione europee del prossimo 8 e 9 giugno 2024, la richiesta di esercizio di voto domiciliare, dovrà pervenire al Comune di Altamura nel periodo compreso tra il 30 aprile e il 20 maggio 2024 utilizzando il modello allegato.  La certificazione medica da allegare alla richiesta non deve avere data anteriore al 25/04/2024 e deve attestare la sussistenza di gravi infermità con prognosi di almeno 60 giorni decorrenti dalla data del rilascio, o la dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali.

Il voto verrà raccolto durante le ore in cui è aperta la votazione, dal Presidente del seggio speciale appositamente istituito con l'assistenza di uno scrutatore e del segretario. L'elettore dovrà comunque essere in possesso di tessera elettorale e documento di riconoscimento.

La dichiarazione, scaricabile in allegato, dovrà essere inviata per mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

VOTO ASSISTITO (Elettori portatori di disabilità grave)

Sono da considerarsi elettori fisicamente impediti i ciechi, gli amputati delle mani, gli affetti da paralisi o da altro impedimento di analoga gravità ovvero gli elettori portatori di handicap sempreché gli stessi siano impossibilitati ad esercitare autonomamente il diritto di voto.

Detti elettori possono esprimere il voto con l’assistenza di un elettore della propria famiglia o, in mancanza, con l’assistenza di un altro elettore che sia stato volontariamente scelto come accompagnatore, purché l’uno o l’altro sia iscritto nelle liste elettorali del Comune.

L’impedimento, quando non sia evidente, potrà essere dimostrato mediante esibizione di apposito certificato rilasciato, immediatamente, gratuitamente e in esenzione da qualsiasi diritto o applicazione di marche, dal funzionario medico designato dai competenti organi dell’Azienda per i servizi sanitari.

Detto certificato medico deve attestare che l’infermità fisica impedisce all’elettore di esprimere il voto senza l’aiuto di altro elettore. Sono altresì ammessi al voto assistito gli elettori che esibiscono il libretto nominativo rilasciato dal Ministero dell’Interno – Direzione Generale dei Servizi Civili, quando, all’interno del libretto stesso, è indicata la categoria «ciechi civili» ed è riportato uno dei seguenti codici: 10; 11; 15; 18; 19; 05; 06; 07. Per quanto concerne l’esatta interpretazione della generica espressione «o da altro impedimento di analoga gravità», nel caso in cui non venga prodotta, da parte dell’elettore, l’apposita certificazione medica, il Consiglio di Stato, in numerose decisioni, ha affermato che spetta al presidente del seggio valutare, di volta in volta, l’effettività dell’impedimento, ad esclusione delle tre ipotesi tipiche (cecità, amputazione delle mani, paralisi), che di per sé consentono l’ammissione al voto assistito.

L’impedimento, in ogni caso, deve essere riconducibile alla capacità visiva dell’elettore oppure al movimento degli arti superiori, dal momento che l’ammissione al voto assistito non è consentita per le infermità che non influiscono su tali capacità, ma che riguardano la sfera psichica dell’elettore.

Nessun elettore può esercitare la funzione di accompagnatore per più di un invalido; sulla tessera elettorale dell’accompagnatore, all’interno dello spazio destinato alla certificazione dell’esercizio del voto, è fatta apposita annotazione da parte del presidente del seggio nel quale l’elettore ha assolto la funzione di accompagnatore.

pdf

  richiesta voto a domicilio 

word

  richiesta voto a domicilio 
Mercoledì, 17 Aprile 2024 11:53

Scrutatori

Mercoledì, 17 Aprile 2024 11:43

Presidenti di Seggio

NOMINA DEI PRESIDENTI DI SEGGIO (art. 35 DPR 30 marzo 1957 n. 361; art. 1, comma 400, lett. i della Legge 27 dicembre 2013 n. 147)

Il Presidente della Corte d'Appello di Bari provvederà alla nomina dei Presidenti di seggio per la consultazione europea del 8 e 9 giugno 2024.

L'Ufficio Elettorale raccoglie le disponibilità a svolgere l'incarico di Presidente di Seggio, in caso di impedimento dei nominati dalla Corte d'Appello di Bari.

In fondo alla pagina è allegato il modello di disponibilità da far pervenire per mail ad uno dei seguenti indirizzi:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Per coloro che hanno già provveduto ad inviare la propria disponibilità per la consultazione europea del 8 e 9 giugno 2024 non è necessario inviare una nuova istanza.

pdf   domanda di disponibilità all'incarico di Presidente di seggio elettorale
word   domanda di disponibilità all'incarico di Presidente di seggio elettorale
Martedì, 16 Aprile 2024 08:53

Voto cittadini AIRE

Martedì, 16 Aprile 2024 07:57

Comizi/Propaganda elettorale

In occasione delle Elezioni del Parlamento europeo di sabato 8 e domenica 9 giugno 2024, i cittadini dell'Unione Europea residenti nel Comune di Altamura possono esercitare il diritto di voto ad Altamura per i membri del Parlamento europeo spettanti all'ltalia, presentando domanda entro lunedì 11 marzo 2024. Le domande presentate dopo il termine non saranno accolte.

La domanda, da compilare, firmare e accompagnare con copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore, può essere consegnata:

  • con posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • con posta raccomandata indirizzata a: Comune di Altamura - Ufficio Protocollo, Via Teatro Vecchio 2  - 70022 Altamura (Ba)
  • con consegna a mano presso l'Ufficio Protocollo in Via teatro Vecchio 2

Il modello di domanda è disponibile sul sito: https://dait.interno.gov.it/elezioni/optanti-2024  e deve essere inviato, unitamente a copia del proprio documento di identità, con una delle modalità su indicate. 

Non dovranno presentare istanza i cittadini dell’Unione Europea già iscritti nelle liste elettorali aggiunte del Comune di Altamura per le elezioni del Parlamento europeo.

Gli Stati che fanno parte dell'Unione Europea oltre all’Italia sono: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria

Avviso ai contribuenti: modalità di pagamento degli avvisi TARI

A partire dal 02 Gennaio 2024 il II Settore Bilancio-Finanza-Programmazione – Servizio Tributi ha attivato sulla piattaforma informatica "Altamura Digitale" un nuovo servizio online per la richiesta ed il rilascio delle autorizzazioni per le occupazioni del suolo pubblico per i cantieri edili, che consente di richiedere ed ottenere tali autorizzazioni in modalità totalmente digitalizzata, senza alcuna necessità di recarsi fisicamente presso gli uffici comunali, accedendo dal link https://altamura.servizilocalispa.it/EDGT/Edgt_AccessManager/Login.aspx.

Pertanto, a partire da tale data, gli uffici comunali non gestiranno più richieste presentate con le precedenti modalità cartacea e/o PEC.

La nuova procedura consente di seguire in tempo reale lo stato di avanzamento della richiesta e di ricevere aggiornamenti automatici via mail.

Cliccando sul link https://altamura.servizilocalispa.it/tutorial_richieste_occupazione è disponibile un video-tutorial che spiega gli step da seguire per l'utilizzo della piattaforma.

In caso di difficoltà e/o problemi, è disponibile il servizio di Help 0Desk accessibile dal link: https://altamura.servizilocalispa.it/EDGT/Edgt_AccessManager/PublicDir/Assistenza.aspx.

Al seguente link: https://www.comune.altamura.ba.it/index.php/it/amministrazione/amministrazione-trasparente/altri-contenuti/piano-triennale-della-prevenzione-della-corruzione-e-della-trasparenza

è stato reso noto l'avviso di consultazione della Sezione Rischi corruttivi e trasparenza che verrà aggiornata con l'approvazione del Piao 2024- 2026.

In questa maniera, l'Amministrazione intende acquisire contributi dall'esterno per migliorare, integrando e modificando, l'intero Sistema di prevenzione esistente all'interno del Comune di Altamura.

I cittadini, avvalendosi del modulo allegato all'avviso, potranno inviare i loro contributi entro il 23 gennaio 2024.

Si ringraziano i cittadini che parteciperanno attivamente alla consultazione pubblica.

Pagina 1 di 5