29 Nov

Libretto internazionale di famiglia

Il libretto di famiglia internazionale è un documento ufficiale plurilingue intestato ai coniugi, sul quale vengono annotati data e luogo del matrimonio, regime patrimoniale (comunione e separazione dei beni) ed altre annotazioni concernenti il matrimonio; inoltre luogo e data di nascita degli eventuali figli ed ulteriori annotazioni che li riguarderanno.

Viene aggiornato su richiesta degli interessati, secondo il mutare della situazione familiare. È valido in Italia e nella maggior parte degli stati europei.

Le certificazioni contenute nel libretto di famiglia internazionale hanno la stessa validità dei certificati di stato civile rilasciati dall'autorità competente, quindi  può essere presentato in sostituzione dei certificati che esso contiene.

L’esibizione del libretto internazionale di famiglia è utile ai coniugi che trasferiscono la loro residenza all’estero, in quanto evita continue richieste di certificati in Italia, per contratti di locazione, assicurazioni sociali, iscrizioni scolastiche, ecc.

COME SI FA?

La richiesta va effettuata direttamente presso il Servizio Stato Civile.

Può essere richiesto all’Ufficio di Stato Civile del Comune in cui è stato celebrato o trascritto il matrimonio.

Può essere richiesto anche tramite il Consolato Italiano del paese dove il cittadino risiede.

COSA OCCORRE?

  • Matrimonio celebrato o trascritto ad Altamura.

QUANTO COSTA?

Il servizio è gratuito e non prevede bolli

DOVE?

Servizi Demografici - Ufficio Nascite - Via Madonna della Croce 189

tel. 080/3165714 - pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

NORMATIVA

Decreto del Presidente della Repubblica n. 396, 3 novembre 2000 - Regolamento per la revisione e la semplificazione dell'ordinamento dello stato civile
.

L. 487 - 8 luglio 1977 - Ratifica ed esecuzione della convenzione che istituisce un libretto di famiglia internazionale, firmata a Parigi il 12 settembre 1974

29 Nov

Discordanze nelle Generalità - Richiesta di correzione/rettifica/annotazione

Serve per richiedere la correzione, rettifica o la ricostruzione di un atto di Stato Civile

CORREZIONE DI ATTI DI STATO CIVILE

Chiunque abbia interesse a correggere gli errori materiali di scrittura in cui l’ufficiale di stato civile sia incorso nella redazione degli atti di stato civile, deve presentare istanza all’ufficiale di stato civile del luogo in cui l’atto è stato registrato. L’ufficiale dello stato civile, d’ufficio o su istanza di chiunque ne abbia interesse, corregge gli errori materiali di scrittura in cui egli sia incorso nella redazione degli atti mediante annotazione dandone contestualmente avviso al prefetto, al procuratore della Repubblica del luogo dove è stato registrato l’atto, nonché agli interessati.
L’ufficiale dello stato civile provvede con le stesse modalità nel caso in cui riceva, per la registrazione, un atto di nascita relativo a cittadino italiano nato all’estero da genitori legittimamente uniti in matrimonio ovvero relativo a cittadino italiano riconosciuto come figlio naturale ai sensi dell’art. 262, c.1, del codice civile, al quale sia stato imposto un cognome diverso da quello ad esso spettante per la legge italiana. Quest’ultimo cognome deve essere indicato nell’annotazione.
Avverso la correzione, il procuratore della Repubblica o chiunque ne abbia interesse può proporre, entro trenta giorni dal ricevimento dell’avviso, opposizione mediante ricorso al tribunale che decide in camera di consiglio con decreto motivato che ha efficacia immediata.

  • Istanza resa presso l'ufficio di stato civile del luogo in cui l'atto è stato registrato o istanza d'ufficio

INDICAZIONI SUL NOME

Chi ha avuto attribuito alla nascita, prima della data di entrata in vigore del regolamento Dpr 03/11/2000 n. 396, un nome composto da più elementi, anche se separati tra loro (es. Maria, Vittoria), può dichiarare per iscritto all’ufficiale dello stato civile del luogo di nascita l’esatta indicazione con cui devono essere riportati gli elementi del proprio nome negli estratti per riassunto e nei certificati rilasciati dagli uffici dello stato civile e di anagrafe.
La dichiarazione medesima è annotata senza altre formalità nell’atto di nascita (e altri atti di stato civile dove compare) ed è comunicata all’ufficio anagrafe del comune di residenza delle persone cui gli atti e le annotazioni si riferiscono, ai sensi dell’art. 6 della legge 24/12/1954 n.1228.

  • Aver attribuito alla nascita (prima dell'entrata in vigore del Dpr 396 del 03/11/2000) un nome composto da più elementi anche se separati tra loro

RETTIFICAZIONE GIUDIZIALE

Chi intende promuovere la rettificazione di un atto dello stato civile o la ricostituzione di una atto distrutto o smarrito o la formazione di una atto omesso o la cancellazione di una atto indebitamente registrato, o intende opporsi a un rifiuto dell’ufficiale dello stato civile di ricevere in tutto o in parte una dichiarazione o di eseguire una trascrizione, una annotazione o altro adempimento, deve proporre ricorso al tribunale nel cui circondario si trova l’ufficio dello stato civile presso il quale è registrato l’atto di cui si tratta o presso il quale si chiede che sia eseguito l’adempimento.

COSA OCCORRE?

  • Documento d'identità/riconoscimento in corso di validità

QUANTO COSTA?

La presentazione della domanda è gratuita.

DOVE?

Servizio Stato Civile - Sportello rilascio certificati

Tel. 080/3165709.10 - pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

NORMATIVA

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 3 novembre 2000, n. 396 Regolamento per la revisione e la semplificazione dell'ordinamento dello stato civile

29 Nov

Certificati anagrafici storici e originari

I certificati storici (es. residenza, stato di famiglia, ecc.) si riferiscono a date antecedenti alla data di richiesta e possono riguardare solo persone che sono o sono state residenti nel Comune.
Possono essere richiesti da chiunque ne abbia interesse ed hanno validità illimitata alla data di richiesta.

Per garantire il rispetto della norma, sui certificati rilasciati ai cittadini deve essere apposta, a pena di nullità, la dicitura “Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della Pubblica amministrazione o ai Gestori di pubblici servizi”

COME SI FA?

La richiesta del certificato si fa direttamente allo sportello o tramite mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Al momento del ritiro il cittadino dev'essere già munito di marca da bollo (tranne nei casi esenti previsti dalla legge).

In caso di ricerche nei vecchi archivi (prima del 2002), verrà acquisita solo la richiesta e il certificato sarà rilasciato entro 30 giorni, previo appuntamento telefonico.

COSA OCCORRE?

  • Richiesta verbale o scritta su apposito modello disponibile presso l'Ufficio o in calce a questa pagina.

  • 1 marca da bollo da 16 euro (tranne i casi esenti)

QUANTO COSTA?

La legge 8 giugno 1962, n. 604, alla tabella d) art. 6-bis, prevede che per i certificati e attestati redatti a mano, con ricerca d’archivio, per ogni singolo nominativo contenuto in tali atti, si applichi una spesa di € 5,15, se il certificato è rilasciato in bollo e di € 2,60, se il certificato è in esenzione dall’imposta di bollo.

DOVE?

Ufficio Anagrafe - Via Madonna della Croce 189

Tel. 080/3165725.20.26.27.28 - pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

NORMATIVA

"Disposizioni legislative in materia di documentazione amministrativa" - D.P.R. 445/2000

Art. 15 Legge 12/11/2011, n. 183

Regolamento anagrafico D.P.R. n. 223/1989 e smi

Legge 08/06/1962 n. 604 Tabella D

29 Nov

Certificati anagrafici

I certificati anagrafici attestano situazioni desunte dagli archivi anagrafici, quali composizione della famiglia, residenza, nascita, matrimonio, stato libero, cittadinanza ecc. 
I certificati hanno validità tre mesi. Per le disposizioni della Legge n. 183/2011, dall’1/1/2012 i certificati sono validi e utilizzabili solo se presentati a privati. Non possono più essere rilasciati ai cittadini certificati da produrre alle Pubbliche amministrazioni o ai Gestori di pubblici servizi. Costoro non possono più chiedere né accettare dai cittadini gli usuali certificati, ma sono obbligati a ricevere autocertificazioni, salvo poi effettuare direttamente le verifiche presso le Amministrazioni che detengono i dati.

QUANTO COSTA?

I certificati anagrafici rilasciati in esenzione dal bollo, per i casi previsti dalla legge, € 0,25.

I certificati anagrafici in bollo € 0,50 più la marca da bollo di € 16,00 da fornire a cura del richiedente.

DOVE?

Ufficio Anagrafe - Via Madonna della Croce 189

Tel. 080/3165725.0.6.7.8. - pec: anagrafeQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

NORMATIVA

"Disposizioni legislative in materia di documentazione amministrativa" - D.P.R. 445/2000

Art. 15 Legge 12/11/2011, n. 183

29 Nov

Autenticazione di copie conformi all'originale

Pubblicato in Autenticazione

Attesta la conformità all'originale delle copie di documenti.
Può essere effettuata dal Pubblico ufficiale che lo ha emesso o presso il quale è depositato l'originale, dal funzionario competente a ricevere la documentazione o, in via sostitutiva, presso lo sportello autentiche del comune.

Nel caso di atti e documenti conservati o rilasciati da una pubblica amministrazione (es. pubblicazioni, titolo di studio o di servizio) l'autentica della copia può essere sostituita da una dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà (art. 47 DPR 445/2000) con la quale il dichiarante attesta la conformità all'originale della copia prodotta.
E' esclusa la autenticazione della copia di un'altra copia, anche se a sua volta già autenticata.

COME SI FA?

L'interessato deve esibire il documento originale e una fotocopia del documento in originale, che riproduca integralmente e fedelmente l'originale senza omissioni.
L'autentica della copia di un documento da produrre ad una pubblica amministrazione può essere fatta dal dipendente competente a ricevere il documento, dietro esibizione dell'originale. In questo caso la copia autenticata può essere utilizzata solo nel procedimento in corso.

COSA OCCORRE?

  • Documento originale e la fotocopia da autenticare

1 marca da bollo da 16 euro ogni 4 facciate del documento (salvo casi di esenzione)

DOVE?

Ufficio Autentiche - Via Madonna della Croce 189

tel. 080.3165709/10 pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ORARI DI APERTURA UFFICI

LUNEDI               MARTEDI               MERCOLEDI               GIOVEDI               VENERDI

8.15-11.00           8.15-11.00                  -----------                   8.15-11.00             8.15-11.00

---------                 ----------                        ----------                   16.00-18.00           ------

NORMATIVA

"Disposizioni legislative in materia di documentazione amministrativa" - D.P.R. 445/2000

29 Nov

Passaggio di proprietà auto/moto, autentica di firma

Pubblicato in Autenticazione

È possibile fare in Comune l’autentica della firma sul passaggio di proprietà di beni mobili registrati, quali automezzi, (compresi camions e rimorchi), motocicli superiori a 50 cc di cilindrata e imbarcazioni.

Se il veicolo è cointestato, è richiesta l'autentica di tutti i proprietari

Se il proprietario è un soggetto giuridico, è richiesta la visura camerale

Poichè i nuovi certificati di proprietà sono registrati solo informaticamente e non esiste quindi un cartaceo stampabile in fronte/retro, l'interessato deve compilare un modello di dichiarazione di vendita.

COME SI FA?

Il venditore e proprietario del veicolo (indicato nel  Foglio Complementare per le auto immatricolate fino al 1992 o nel Certificato di Proprietà per le auto immatricolate dal 1993) compila e firma la Dichiarazione di vendita davanti al funzionario comunale.
L'autentica non prevede alcuna valutazione del contenuto dell’atto e delle dichiarazioni contenute, ma solo la verifica dell’identità del venditore che firma, attraverso il documento di identità/riconoscimento valido. 

Sono autorizzati ad autenticare le firme oltre ai notai e agli uffici comunali:

  • Gli sportelli Telematici dell'Automobilista (STA) attivi presso le delegazioni ACI e Agenzie Pratiche Auto 
  • Gli uffici provinciali dell'ACI che gestiscono il PRA 
  • Gli uffici provinciali della Motorizzazione Civile

COSA OCCORRE?

  • Certificato di proprietà (rilasciato dal PRA) del mezzo
  • 1 marca da bollo da 16 euro
  • Documento d'identità/riconoscimento in corso di validità

  • Dati anagrafici, Indirizzo e Codice fiscale del compratore
  • Indicazione della cifra pattuita

DOVE?

Ufficio Autentiche - Via Madonna della Croce 189

tel. 080.3165709/10 pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ORARI DI APERTURA UFFICI

LUNEDI               MARTEDI               MERCOLEDI               GIOVEDI               VENERDI

8.15-11.00           8.15-11.00                  -----------                   8.15-11.00             8.15-11.00

---------                 ----------                        ----------                   16.00-18.00           ------

29 Nov

Autenticazione di firma a domicilio

Pubblicato in Autenticazione

I cittadini inabilitati o impossibilitati a recarsi autonomamente presso gli Uffici comunali, per infermità permanente o temporanea, possono richiedere l'autenticazione della firma direttamente al proprio domicilio o presso ospedali, case di cura, case di riposo ecc.

La richiesta, corredata dal certificato medico o dal certificato di ricovero, può essere fatta per se stessi o per conto di un parente.

COME SI FA?

La documentazione da autenticare, debitamente compilata con esclusione della firma e della data, deve essere preventivamente consegnata allo Sportello Facile da parte di persona incaricata.

Allo sportello verrà fatta una verifica sull'atto e verrà apposta l'eventuale marca da bollo se la tipologia dell'atto la richiede.

COSA OCCORRE?

  • Documentazione da Autenticare già compilata ad esclusione della data e della firma

  • 1 marca da bollo da 16 euro

DOVE?

Ufficio Autentiche - Via Madonna della Croce 189

tel. 080.3165709/10 pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ORARI DI APERTURA UFFICI

LUNEDI               MARTEDI               MERCOLEDI               GIOVEDI               VENERDI

8.15-11.00           8.15-11.00                  -----------                   8.15-11.00             8.15-11.00

---------                 ----------                        ----------                   16.00-18.00           ------