Martedì, 26 Maggio 2020 09:55

Paleocity in diretta streaming: giovedì 14 maggio 2020 alle 18:30

"Quando il digitale incontra l'uomo di Neanderthal: strategie per la valorizzazione"

Tornano sul web gli appuntamenti di Paleocity, il ciclo di incontri organizzati dal Comune di Altamura, in collaborazione con la Fondazione Fitzcarraldo, dopo la sospensione di febbraio e marzo, a causa dell’emergenza Covid-19.

L’evento "Quando il digitale incontra l'uomo di Neanderthal: strategie per la valorizzazione" si terrà in diretta streaming giovedì 14 maggio dalle 18.30 sulle pagine Facebook del Comune di Altamura e della Fondazione Fitzcarraldo.

Un’occasione per portare il dibattito sull’uomo di Altamura in una diretta nazionale, che tratterà, proprio sui canali digitali, il tema delle strategie più innovative per la valorizzazione, per costruire una narrazione, coinvolgendo nuovi pubblici e stimolando il dibattito contemporaneo. Queste sono alcune delle possibilità che la tecnologia mette a disposizione della valorizzazione e che saranno al centro del confronto del terzo appuntamento di Paleocity.

Introduce
Nino Perrone, Assessore alle culture, Comune di Altamura

Modera

Ugo Bacchella, Presidente Fondazione Fitzcarraldo

Interventi
Maria Elena Colombo, Accademia di Belle Arti di Brera, Milano
Francesco Gabellone, Consiglio Nazionale delle Ricerche
Fabio Viola, Game Designer e fondatore Tuo Museo
Adele Magnelli, ETT Solutions

Conclusioni

Aldo Patruno, Direttore Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del territorio, Regione Puglia
Rosa Melodia, Sindaco Comune di Altamura

PALEOCITY

Paleocity è il ciclo di eventi che coinvolge i protagonisti dei più importanti musei e luoghi della cultura legati alla paleontologia, invitati a raccontare al pubblico le proprie esperienze. Un confronto con realtà nazionali e internazionali per delineare le prospettive di sviluppo e di valorizzazione dell’Uomo di Altamura, lo straordinario scheletro intatto risalente al Paleolitico scoperto nella grotta di Lamalunga nell’ottobre del 1993.

Progetto del Comune di Altamura, in collaborazione con la Fondazione Fitzcarraldo.

I protagonisti dell’incontro del 14 maggio 2020

Maria Elena Colombo | Dopo la laurea in Conservazione dei Beni Culturali a Udine, ha conseguito un Master in Museologia, museografia e gestione dei beni culturali a Milano; ha lavorato in contesti digitali e agenzie di comunicazione. È stata redattrice del progetto “Un museo al mese”, collaborazione fra la testata Focus Junior e il MiBACT. Ha lavorato per il Museo Diocesano di Milano dal 2011 al 2015 e in seguito con il Museo Bagatti Valsecchi. Insegna in contesti di formazione post laurea sul tema museologia e comunicazione, con focus sul digitale; è professore a contratto in Multimedialità per beni culturali all’Accademia di Brera. Lavora nel reparto Affari culturali dei FAI con un focus sulla Valorizzazione dei beni. Dal 2017 cura per Artribune la rubrica “Digital museum”.

Francesco Gabellone | Architetto e ricercatore in ruolo presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche – IBAM (Istituto per i Beni Archeologici e Monumentali) di Lecce. Fondatore e responsabile scientifico dell’Information Technologies lab (IBAM ITlab) dell’IBAM-CNR, è autore di oltre 140 articoli su atti di convegno, volumi e riviste specializzate nel settore della Virtual Archaeology e delle scienze informatiche applicate alla conoscenza, valorizzazione, comunicazione e fruizione dei Patrimonio Culturale. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti nella produzione di contenuti digitali per i musei ed ha fornito contenuti 3D in numerose trasmissioni televisive nazionali ed estere. È program committee member ed invited speaker in numerosi convegni internazionali nel settore delle ICT. Svolge attività di ricerca finalizzata alla conoscenza, valorizzazione e fruizione dei Beni Culturali attraverso l’uso delle tecnologie informatiche, all’interno delle seguenti linee tematiche: Sviluppo di piattaforme per la fruizione virtuale dei Beni Culturali (Virtual Museum, Augmented Reality, CVE Cultural Virtual Environments, DVR Desktop Virtual Reality, visione immersiva); Studio ricostruttivo dei monumenti e dei paesaggi antichi attraverso l’uso precipuo delle tecnologie 3D; Rilievo e rappresentazione del costruito attraverso metodi diretti ed indiretti. In particolare: photo-modelling, digital photogrammetry, laser scanning, rilievo da aeromobile a pilotaggio remoto; Storytelling e comunicazione scientifica, con particolare riferimento all’uso dei nuovi linguaggi digitali e alle tecniche di rappresentazione 3D fotorealistica in prodotti divulgativi.

Fabio Viola | Dopo le prime esperienze in colossi dell’intrattenimento come Electronic Arts Mobile e Vivendi Games (Fifa, The Sims, SimCity, Tetris), milioni di persone nel mondo hanno conosciuto l’Italia ed il suo patrimonio culturale attraverso le sue produzioni da Father and Son a Past for Future passando per A Life in Music. Considerato uno dei massimi esponenti della gamification, è autore di saggi (L’Arte del Coinvolgimento – Hoepli 2019) o l’imminente “L’era della Cultura Interattiva” e supporta aziende internazionali nei processi di partecipazione e coinvolgimento dei pubblici tra fisico e digitale. È coordinatore area gaming per la Scuola Internazionale Comics di Firenze e docente a contratto per le Università di Palermo, Sapienza di Roma, Naba di Milano e Ravenna.

Adele Magnelli | ETT Solutions Adele Magnelli è Project Manager internazionale in ETT S.p.A., un ruolo che le ha dato una vasta esperienza nella gestione di mostre multimediali. Lavora in New Media dal 2008, crede fortemente nel valore aggiunto delle nuove tecnologie nel settore culturale per trasformare la familiarità in conoscenza. Combina idee creative, design innovativo e storytelling con tecnologie all'avanguardia per generare esperienze coinvolgenti per musei e spazi aziendali. I suoi progetti includono l'esperienza di realtà mista “L'Ara come era” a Roma e per Matera2019 la mostra di apertura, “Ars Excavandi”, e l'esperienza immersiva del Vicinato a Pozzo, che si basa sulla tecnologia “invisibile” per enfatizzare l'unicità di i Sassi. Nel settore del lusso, ha gestito numerosi progetti per clienti esclusivi, tra cui Bulgari. In ambito accademico, tiene conferenze sulle TIC nel settore dei beni culturali, del turismo e della narrazione. Ha pubblicato diversi articoli, tra cui il Best Conference Paper 2019 alla 5a Conferenza internazionale sulla realtà aumentata e virtuale a Monaco di Baviera.